piatto decorativo

Sicuramente in casa, da qualche parte, tutti abbiamo qualche vecchio piatto. Probabilmente non possiamo utilizzarlo perché troppo differente dagli altri, oppure il motivo inciso o disegnato proprio non ci piace. Tuttavia, non è il caso di abbandonarli, possiamo facilmente farli diventare delle vere e proprie decorazioni!

Non è nulla di difficile basterà solo avere un po’ di manualità e pazienza. Il grosso vantaggio è che saremo noi stessi a scegliere i colori, in modo da poterli abbinare al meglio per ogni stanza in cui vorremo appenderli.

Cosa ci serve

Per realizzare delle decorazioni partendo da vecchi piatti non ci serviranno molti strumenti. Una matita, un taglierino o un cutter e qualche pennello andranno benissimo. Oltre a questi, vernice del colore che preferiamo e nastro adesivo di carta. Per la vernice potremmo optare per quella spray, più rapida, oppure quella normale per ottenere lavori più curati.

L’ultima cosa che bisognerà fare prima di iniziare il lavoro è scegliere, dando uno sguardo su internet, alcune silhouette e sagome, che siano di animali, fiori o qualsiasi altra cosa vogliamo. Stampiamole ridimensionandole perché non siano troppo grandi e possano essere impresse sul piatto.
Tagliamo le immagini seguendo i bordi
e mettiamole un attimo da parte, le useremo a brevissimo!

Come procedere

Innanzitutto, dovremo lavare e asciugare i piatti per rimuovere della eventuale polvere. Ricopriamo l’interezza della superficie con il nastro adesivo, avendo cura che si attacchi e aderisca bene. Non sarà necessario ricoprire anche il retro, potrebbe addirittura renderci il lavoro più difficile dopo.

Prendiamo le silhouette che abbiamo tagliato prima, appoggiamole sul piatto ricoperto di nastro, nella posizione che preferiamo e tracciamo il contorno con la matita. Andiamo poi a incidere il contorno disegnato con il taglierino stando attenti a non rigare il piatto.

Ora potremo procedere in due modi. O rimuoviamo solo lo scotch che compone le immagini, oppure tutto il resto mantenendo solo quello delle silhouette. Comunque sia, ci troveremo davanti al piatto parzialmente coperto e parzialmente no, spruzziamo con la vernice (o usiamo i pennelli) e attendiamo che si asciughi.  

Una volta asciutta rimuoviamo lo scotch rimanente, andando a correggere eventuali sbavature con un cotton fioc bagnato con acetone per unghie. Ed ecco fatto, avremo ottenuto in modo abbastanza facile dei piatti decorativi da appendere al muro!

Leggi anche:

Giornata mondiale delle Api: perché questi insetti sono così importanti per la Terra
Vivere con un cane fa bene anche alla salute psicofisica secondo la medicina
Ortensia: come coltivare questo fiore, adatto ad ogni tipo di pollice