Raccolta tappi di plastica per la Fondazione Sospiro

Molte città hanno aderito a questa splendida iniziativa di raccolta tappi di plastica. Un gruppo di volontari della Fondazione Sospiro di Cremona ha organizzato una raccolta che ha portato a un ricavato tanto alto da concedere di donare alla Fondazione Sospiro e ad altri enti della città ben 36 sedie a rotelle e 2 climatizzatori portatili. Un grande esempio di umanità che può essere solo elogiato ed emulato.

Sedie a rotelle e climatizzatori grazie alla raccolta

Grazie a lavoro e costanza, i volontari anonimi della Fondazione Sospiro di Cremona sono riusciti a compiere un gesto che è di aiuto all’ambiente e anche alle persone.

I volontari si occupano, nello specifico, di smistare e pulire i tappi di plastica. Come si legge sul post su Facebook pubblicato dalla Fondazione Sospiro, dopo la raccolta i tappi si trasformano in altro, innestando quindi il riuso e il riciclo del materiale: “L’azienda SEORAN acquista i tappi e, lavorandoli, ottiene prodotti per l’edilizia ed il giardinaggio“.

Questa iniziativa di raccolta solidale può essere svolta anche in altre città che possono contribuire rivolgendosi ad associazioni, comuni, scuole, ecc. che abbiano aderito all’iniziativa della Fondazione Sospiro. È possibile conoscere i centri di raccolta in Italia tramite il sito del Centro di Mondialità Sviluppo Reciproco.

La Fondazione Sospiro

L’Istituto Ospedaliero di Sospiro nasce nel 1897 per dare assistenza a malati cronici e persone molto povere. Successivamente si configura sempre di più come una struttura atta alla cura, al recupero e alla riabilitazione di persone affette da demenza e disabili. Come si legge sul sito della Fondazione, il responsabile del progetto, Giorgio Rampi, si è così espresso sull’iniziativa benefica: “Nel corso di questi anni sono stati conferiti e smistati ben 38.215 chili di tappi che con la loro vendita hanno permesso l’acquisto di trentasei sedie a rotelle e due climatizzatori portatili donati a Fondazione Sospiro e non solo“.

Dal 2009, la Fondazione Sospiro è divenuta un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS).