x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Gattini appena nati: quando aprono gli occhi?

Gattini appena nati: quando aprono gli occhi?

I gattini appena nati sono delle creature adorabili, ma anche molto fragili e dipendenti dalla mamma. Una delle caratteristiche che li rende così teneri è il fatto che nascono con gli occhi chiusi e non li aprono subito. Ma quando aprono gli occhi i gattini? E perché lo fanno in ritardo rispetto ad altri animali? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande e di fornire alcuni consigli utili per prendersi cura dei gattini appena nati.

Perché i gattini nascono con gli occhi chiusi?

I gattini nascono con gli occhi chiusi perché il loro sviluppo visivo non è ancora completo al momento della nascita. Infatti, i gattini sono considerati dei mammiferi altriciali, cioè che nascono immaturi e hanno bisogno di cure parentali per sopravvivere. Al contrario, ci sono dei mammiferi precociali, come i cavalli o le giraffe, che nascono già in grado di vedere, camminare e seguire la madre.

Le gatte partoriscono dei cuccioli piccoli e leggeri, che possono nascondere facilmente in luoghi sicuri. Inoltre, le gatte hanno una gestazione relativamente breve, di circa 60-65 giorni, che implica una minore maturazione dei gattini al momento della nascita.

Quando aprono gli occhi i gattini?

I gattini aprono gli occhi in modo graduale e non sincrono, cioè non tutti nello stesso momento. Il processo di apertura degli occhi inizia intorno al settimo giorno di vita e si completa tra il decimo e il quindicesimo giorno. Tuttavia, ci possono essere delle variazioni individuali e alcune razze, come i siamesi, possono aprire gli occhi prima di altre.

L’apertura degli occhi dei gattini è favorita dalla stimolazione della mamma, che li lecca e li pulisce. Inoltre, i gattini cominciano a esplorare il loro ambiente e a interagire tra loro, aumentando la loro attività visiva. L’apertura degli occhi è un momento importante per i gattini, perché segna l’inizio della loro socializzazione e del loro apprendimento.

Come sono gli occhi dei gattini appena aperti?

Quando aprono gli occhi, i gattini non vedono subito in modo nitido e chiaro. Infatti, i loro occhi sono ancora in via di sviluppo e hanno bisogno di tempo per adattarsi alla luce e ai colori. I gattini appena nati hanno gli occhi di colore blu, indipendentemente dalla loro futura colorazione. Questo perché la pigmentazione dell’iride non è ancora definita e dipende dalla presenza di melanina, un pigmento che si forma con l’esposizione alla luce.

La colorazione definitiva degli occhi dei gattini si stabilizza intorno ai due o tre mesi di vita, anche se ci possono essere delle variazioni in base alla razza e al colore del mantello. Alcune razze, come i siamesi o i ragdoll, mantengono gli occhi blu per tutta la vita, mentre altre, come i persiani o i norvegesi, possono avere occhi di diversi colori, come verde, giallo, arancione o anche eterocromi, cioè di due colori diversi.

quando aprono gli occhi i gattini, tre gattini con gli occhi aperti e opachi

Come prendersi cura degli occhi dei gattini

Gli occhi dei gattini sono molto delicati e sensibili e richiedono delle attenzioni particolari. Ecco alcuni consigli per prendersi cura degli occhi dei gattini:

  • Non forzare l’apertura degli occhi dei gattini, ma lasciare che avvenga in modo naturale e spontaneo. Se si nota che i gattini hanno difficoltà ad aprire gli occhi, si può aiutarli con una garza sterile imbevuta di acqua tiepida, passandola delicatamente sulle palpebre.
  • Controllare che gli occhi dei gattini siano puliti e asciutti e che non ci siano segni di infezione, come rossore, gonfiore, secrezioni o croste. Se si notano questi sintomi, si deve portare il gattino dal veterinario il prima possibile, perché potrebbe trattarsi di congiuntivite o di altre patologie oculari.
  • Proteggere gli occhi dei gattini dalla luce diretta del sole e da fonti di calore eccessive, che potrebbero danneggiare la retina e causare problemi visivi. Si può creare un ambiente confortevole e ombreggiato per i gattini, dove possano riposare e giocare in sicurezza.
  • Stimolare gli occhi dei gattini con dei giochi e delle attività che favoriscano il loro sviluppo visivo e cognitivo. Si possono usare dei giocattoli colorati, delle palline, dei fili o delle piume, che attirino l’attenzione dei gattini e li incoraggino a seguire i movimenti e a catturare le prede.

Se i gattini non aprono gli occhi…

Se i gattini non aprono gli occhi entro il quindicesimo giorno di vita, potrebbe esserci un problema di salute o di sviluppo. Alcune delle possibili cause sono:

  • Infezioni: i gattini possono contrarre delle infezioni batteriche, virali o fungine che colpiscono gli occhi e le palpebre, causando infiammazione, secrezioni, croste e aderenze. Alcune delle infezioni più comuni sono la congiuntivite, l’herpesvirus felino e la clamidia felina.
  • Traumi: i gattini possono subire dei traumi agli occhi a causa di graffi, morsi, urti o esposizione a sostanze irritanti. Questi traumi possono provocare lesioni, emorragie, ulcerazioni o perforazioni della cornea.
  • Malformazioni: i gattini possono nascere con delle malformazioni congenite degli occhi o delle palpebre, che impediscono l’apertura degli occhi o ne compromettono la funzione. Alcune delle malformazioni più frequenti sono la microftalmia, la coloboma, l’entropion e l’ectropion.

Se i gattini non aprono gli occhi, è importante portarli dal veterinario il prima possibile, per valutare la causa e il trattamento più adeguato. Il veterinario potrà eseguire degli esami specifici, come l’oftalmoscopia, la fluoresceina, il test di Schirmer e il tampone oculare, per diagnosticare la condizione e prescrivere la terapia più opportuna, che può consistere in colliri, pomate, antibiotici, antivirali, antinfiammatori o interventi chirurgici.

LEGGI ANCHE:

Maialino nano: quanto vive e il prezzo per adottarlo

Il gatto miagola senza motivo: perché e cosa fare

Coda del gatto: a cosa serve e come comunicano

Argomenti