x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Detersivo per piatti: 6 usi alternativi ed economici per usarlo

Detersivo per piatti: 6 usi alternativi ed economici per usarlo

Sul lavandino di ogni cucina si trova sicuramente una confezione di detersivo per piatti, che può essere utilizzato in molti altri modi alternativi rispetto alla pulizia delle stoviglie.

Numerose sono le critiche mosse contro i componenti chimici dei detersivi che, acqua a parte, contengono una miscela di sostanze chimiche dal dubbio effetto benefico. Servono a rimuovere lo sporco, anche incrostato, dalle superfici e sono costituiti da tensioattivi, che sono le principali sostanze che lavano ed emulsionano le macchie, fosfati che rimuovono i depositi di minerali nell’acqua (che vanno spesso a interferire con la pulizia), componenti per controllare la schiumosità, coloranti, emulsionanti, profumi.

Insomma, sono tutti “ingredienti” efficaci che possono essere sfruttati per molti altri scopi, diversi dal semplice lavaggio di utensili da cucina.

Scopriamo insieme i 6 usi alternativi ed economici del detersivo per piatti:

Continua a leggere:

Argomenti