x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Come arredare la casa in stile nordico

Come arredare la casa in stile nordico

L’arredamento stile nordico è una tendenza che negli ultimi anni ha conquistato sempre più appassionati di design e di interior. Si tratta di uno stile che nasce nei paesi scandinavi (in particolare a partire dagli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale), dove il clima rigido e le poche ore di luce solare influenzano la scelta dei colori, dei materiali e degli elementi decorativi.

Lo stile nordico si basa su alcuni principi fondamentali, come la semplicità, la funzionalità, la luminosità e il contatto con la natura. In questo articolo vedremo come arredare la casa in stile nordico, che può essere chiamato anche scandinavo, seguendo alcuni consigli pratici e ispirandoci ad alcune immagini suggestive.

I colori dell’arredamento stile nordico

Uno degli aspetti più importanti dell’arredamento stile nordico è la scelta dei colori. Lo stile nordico predilige i toni chiari e neutri, come il bianco, il grigio, il beige e il tortora. Questi colori contribuiscono a creare un’atmosfera rilassante e accogliente, oltre a riflettere la luce naturale e a rendere gli ambienti più ampi e luminosi.

Il bianco è il colore predominante, che si può abbinare a delle sfumature pastello, come il rosa cipria, il verde menta o il celeste. Per dare un tocco di contrasto e di personalità, si possono inserire anche dei dettagli in colori più vivaci e accesi, come il rosso, il giallo o il blu. Naturalmente questi colori si possono usare per i complementi d’arredo, come i cuscini, le coperte, i quadri o i vasi.

arredamento stile nordico, soggiorno chiaro e luminoso

I materiali dello stile nordico

Un altro elemento caratteristico dell’arredamento stile nordico è l’uso dei materiali naturali e ecologici. Lo stile nordico infatti si ispira alla natura e al rispetto dell’ambiente, cercando di creare un’armonia tra l’interno e l’esterno della casa. Il materiale più usato è il legno, che si può trovare sia nei mobili che nei pavimenti o nelle pareti. Il legno conferisce calore e accoglienza agli ambienti, oltre a essere resistente e versatile. Si possono scegliere diverse essenze di legno, come il pino, il rovere o il betulla, preferendo le finiture naturali o sbiancate.

Altri materiali tipici dello stile nordico sono la lana, il cotone, il lino e la pelliccia sintetica, che si usano per i tessuti e per le decorazioni. Questi materiali sono morbidi al tatto e creano un effetto cocooning, ovvero di avvolgimento e protezione.

Gli elementi decorativi dello stile nordico

Per completare l’arredamento stile nordico, non possono mancare gli elementi decorativi, che aggiungono personalità e carattere agli ambienti. Lo stile nordico infatti non è troppo minimalista o spoglio, ma anzi richiede una cura dei dettagli e una ricerca dell’equilibrio tra forma e funzione.

Tra gli elementi decorativi più usati nello stile nordico ci sono le candele, che creano un‘atmosfera intima e romantica, soprattutto nelle stagioni fredde. Le candele si possono disporre su dei vassoi, dei candelabri o dei portacandele in legno o in metallo.

Altri elementi decorativi sono le piante verdi, che portano un tocco di freschezza e di vita nella casa. Le piante si possono collocare su delle mensole, dei tavolini o dei vasi sospesi. Infine, non possono mancare i quadri e le foto alle pareti, che raccontano la storia e le passioni dei proprietari della casa. Si possono scegliere delle immagini in bianco e nero o a colori, con delle cornici semplici o elaborate.

Tuttavia è importante mantenere l’ordine e la pulizia, evitando di accumulare oggetti inutili o ingombranti. Lo stile nordico richiede uno spazio arioso, dove ogni cosa ha una sua funzione e una sua collocazione. L’ordine è fondamentale per creare una sensazione di tranquillità e di benessere.

arredamento stile nordico, cucina con quadro come elemento decorativo

Lo stile nordico: moderno e vintage

L’arredamento stile nordico è uno stile che si adatta a qualsiasi tipo di casa, dal monolocale alla villa, e che si può personalizzare in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. Lo stile nordico infatti non è un modello rigido o uniforme, ma anzi lascia spazio alla creatività e all’originalità e può essere sia moderno che vintage.

L’importante nello stile nordico è seguire alcuni criteri di base, che qui ribadiamo: la scelta dei colori chiari e neutri, l’uso dei materiali naturali e ecologici e l’inserimento degli elementi decorativi che rendono la casa unica e accogliente.

Per renderlo più vintage basta inserire nell’arredamento elementi in ferro battuto, come ad esempio la struttura portante del letto, come pure candelabri, staffe per le mensole e lampade. Inoltre i mobili con geometrie semplici e funzionali dovranno essere dall’aspetto vissuto e privo di quegli elementi in vista da casa smart.

Seguendo questi consigli, si potrà arredare la casa in stile nordico sia moderno che vintage e creare un ambiente confortevole e raffinato.

arredamento stile nordico, tavolino in ferro battuto tra due poltroncine chiare

LEGGI ANCHE:

Giardino d’inverno: cosa è e come crearne uno

Come aumentare la classe di efficienza energetica della tua casa: guida pratica

Guida completa: Come fare un soppalco sicuro ed elegante

Argomenti