scegliere-sanitari-bangno-consigli

Quando si parla di arredamento del bagno, sono numerosi gli aspetti da prendere in considerazione. Necessario è scegliere lo stile generale e, sulla base di quest’ultimo, prendere in esame dettagli come i sanitari bagno.

Se ti stai chiedendo come sceglierli, nelle prossime righe puoi trovare ben 5 consigli utili al proposito.

Attenzione alla tipologia di scarico

La prima dritta da prendere in considerazione quando si parla di come scegliere i sanitari per il bagno riguarda il focus sulla tipologia di scarico.

Nelle situazioni in cui, per esempio, si ha a che fare con uno scarico a parete o a pavimento, tra le soluzioni migliori troviamo i sanitari a filo parete.

Questa alternativa costituisce un’ottima opzione nel momento in cui si ha la necessità di ottimizzare gli spazi nel bagno.

Ristrutturazione o arredamento ex novo

Nel momento in cui ci si trova davanti alla necessità di scegliere i sanitari per il bagno, è doveroso prendere in esame le differenze tra due diverse situazioni. Quali di preciso? La ristrutturazione e l’arredamento ex novo.

Nel primo dei due casi, è opportuno preferire i sanitari a terra, la soluzione perfetta soprattutto nelle situazioni in cui non si ha intenzione o modo di ricorrere ai muretti a sostegno.

Budget

Il budget è un aspetto essenziale da tenere presente anche in questo caso. Quali sono le soluzioni migliori da adottare per ottimizzarlo? Premettiamo il fatto che non esiste un riferimento univoco in merito, in quanto sono numerosi i fattori da prendere in esame e quando si parla di budget la forbice è estremamente ampia.

Nonostante questo, si possono comunque fornire delle dritte generali. Tra queste, rientra il focus sui sanitari a pavimento distanziati, il non plus ultra quando si punta a un’installazione rapida.

Tipologia di cassetta

Non c’è che dire: i consigli per chi vuole scegliere al meglio i sanitari del proprio bagno sono diversi! Tra gli altri aspetti da prendere in esame oltre a quelli ricordati nelle righe precedenti troviamo l’attenzione alla tipologia di cassetta.

Nella maggior parte delle situazioni, ci si trova davanti a sanitari con cassetta incassata. Per dovere di completezza è il caso di ricordare che non è raro avere a che fare con cassette esterne.

Questa soluzione può rappresentare la strada giusta da seguire nelle situazioni in cui ci si trova a scegliere i dettagli di un bagno da ristrutturare in un contesto edile datato.

Nei frangenti appena citati, infatti, non è sempre possibile o semplice intervenire sullo scarico a pavimento.

Colori

Concludiamo la nostra rassegna di dritte con un doveroso focus sui colori. Quali sono le soluzioni migliori? Chiaramente non è possibile dare un suggerimento valido in generale, in quanto tutto dipende dai gusti personali di chi arreda la casa.

Una cosa che è bene sapere, però, è la possibilità di acquistare sanitari caratterizzati da diverse cromie. Qualche esempio? Il wc con il corpo principale bianco e il copri asse nero.

Grazie a queste opzioni, è possibile ottimizzare gli abbinamenti cromatici e, per esempio, trovare un’armonia di colori nelle situazioni in cui in bagno si hanno dettagli di un colore “impegnativo” come il nero.

Tutto questo quanto costa? Non potevamo non fare cenno a tale interrogativo! A tal proposito, ricordiamo che il prezzo medio per sanitari standard è compreso tra i 100 e i 600 euro.

A questa somma va poi aggiunto il costo della manodopera. Nelle situazioni in cui si decide di optare per i sanitari a parete, bisogna mettersi nell’ottica di un impegno economico leggermente superiore.

Concludiamo rammentando che, se si ha intenzione di risparmiare senza rinunciare alla qualità, è opportuno chiedere preventivi ad almeno tre imprese prima di procedere con i lavori.