x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

5 piante per coprire la ringhiera del balcone

5 piante per coprire la ringhiera del balcone

Cosa fare se si ha un balcone con una ringhiera poco estetica o troppo esposta agli sguardi altrui? Si potrebbe rendere lo spazio esterno più verde e accogliente? Una soluzione semplice ed efficace è quella di usare delle piante per coprire la ringhiera del balcone, creando una barriera naturale e decorativa.

Le piante per coprire la ringhiera del balcone devono essere rampicanti o cascanti, cioè in grado di crescere in altezza o in lunghezza, avvolgendo o ricadendo sulla ringhiera. Inoltre, devono essere resistenti alle intemperie, al sole e al vento, e adatte al clima della zona. Tra le tante piante possibili, ecco cinque esempi che si possono scegliere per il proprio balcone.

1. Glicine

Il glicine è una pianta rampicante che produce dei lunghi grappoli di fiori profumati e colorati, dal bianco al viola. Il glicine è una pianta vigorosa e robusta, che può raggiungere anche i 10 metri di altezza. Per coprire la ringhiera del balcone, bisogna coltivare questo tipo di pianta in un vaso capiente e profondo, con un terriccio fertile e ben drenato. Si deve anche fornire alla pianta un sostegno adeguato, come una griglia o una rete, a cui fissare i rami con dei fili di ferro o delle fascette.

Il glicine richiede una posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, annaffiature regolari ma non eccessive, concimazioni periodiche con prodotti specifici per piante fiorite e potature annuali per eliminare i rami secchi o inutili.

piante per coprire la ringhiera, glicine rampicante, fiori viola

2. Edera

L’edera è una pianta rampicante che produce delle foglie sempreverdi e lucide, di varie forme e colori. L’edera è una pianta rustica e adattabile, che può crescere fino a 20 metri di altezza. Per usare questa pianta in modo che riesca da copertura per la ringhiera del balcone, è necessario coltivare l’edera in un vaso ampio e poco profondo, con un terriccio universale e ben drenato. Occorre anche fornire alla pianta un sostegno adeguato, come una griglia o una rete, a cui agganciare i rami con dei piccoli uncini o delle mollette.

L’edera richiede, così come il glicine, una posizione ombreggiata o parzialmente soleggiata, ma annaffiature moderate ma costanti. Le concimazioni possono essere occasionali e con prodotti organici. Infine è necessario attuare una potatura leggera per mantenere la forma desiderata.

3. Bougainvillea

La bougainvillea è una pianta rampicante che produce dei fiori vistosi e colorati, dal rosa al viola. La bougainvillea è una pianta tropicale e mediterranea, che può raggiungere anche i 12 metri di altezza. Per coprire la ringhiera del balcone, è necessario coltivare la bougainvillea in un vaso grande e profondo, con un terriccio sabbioso e ben drenato. Consigliamo anche in questo caso di fornire alla pianta un sostegno adeguato, come una griglia o una rete, a cui legare i rami con dei fili di rafia o delle fascette, come tutte le rampicanti.

La bougainvillea richiede una posizione soleggiata e riparata dal vento, annaffiature abbondanti ma non frequenti, concimazioni regolari con prodotti specifici per piante fiorite e potature annuali per favorire la fioritura.

4. Ortensia

L’ortensia è una pianta cascante che produce dei grandi fiori a palla o a pannocchia, dal bianco al blu. L’ortensia è una pianta temperata e umida, che può raggiungere anche i 3 metri di altezza. Per coprire la ringhiera del balcone, si consiglia di coltivare l’ortensia in un vaso largo e profondo, con un terriccio acido e ben drenato. Anche in questo caso fornire un sostegno adeguato, a cui appoggiare i rami con delle mollette o dei ganci rappresenta una misura da prendere assolutamente necessaria.

L’ortensia richiede una posizione ombreggiata o parzialmente soleggiata, annaffiature frequenti e abbondanti, concimazioni periodiche con prodotti specifici per piante acidofile e potature leggere per eliminare i fiori appassiti.

piante per coprire la ringhiera, ortensia rosa viola

5. Caprifoglio

Il caprifoglio è una pianta rampicante che produce dei fiori profumati e tubolari, dal bianco al rosso. Il caprifoglio è una pianta rustica e versatile, che può raggiungere anche i 10 metri di altezza. Questa pianta va coltivata in un vaso medio e profondo, con un terriccio fertile e ben drenato. Non va dimenticato di fornire al caprifoglio un sostegno adeguato, come una griglia o una rete, a cui avvolgere i rami con dei fili di ferro o delle fascette.

Il caprifoglio richiede una posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata, annaffiature regolari ma non eccessive, concimazioni occasionali con prodotti organici e potature leggere per mantenere la forma desiderata.

Piante per coprire la ringhiera: servono le giuste cure

Queste sono alcune idee di piante per coprire la ringhiera del balcone, che si possono scegliere in base al proprio gusto e alle proprie esigenze. Curare le proprie piante con le giuste attenzioni permetterà di arrivare l’obiettivo di potersi godere il balcone sistemato e verde, finalmente liberato dagli sguardi dei passanti.

LEGGI ANCHE:

Fioriture settembre: quali piante fioriscono?

Come ottenere un orto sul balcone con i sacchi in 4 mosse

Giardino verticale in casa: come realizzarlo e rendere più sana l’abitazione