x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Ulivo in vaso malato: rimedi e cure

Ulivo in vaso malato: rimedi e cure

L’ulivo è una pianta ornamentale e mediterranea, che può essere coltivata anche in vaso, purché si rispettino alcune regole di cura e manutenzione. Tuttavia, anche l’ulivo in vaso può essere soggetto a malattie e parassiti, che ne compromettono la salute e la bellezza. In questo articolo vedremo quali sono le principali cause di malattia dell’ulivo in vaso come curarlo, come riconoscerle e come intervenire per curarle.

Le cause di malattia dell’ulivo in vaso

ulivo in vaso come curarlo, parassita cocciniglia in evidenza
la cocciniglia, parassita pericoloso per la salute dell’ulivo

Le cause di malattia degli ulivi in vaso possono essere di diversa natura, tra cui:

  • Condizioni ambientali sfavorevoli: l’ulivo in vaso richiede una posizione soleggiata, riparata dai venti freddi e dalle gelate. Se la pianta è esposta a temperature troppo basse o a sbalzi termici, può soffrire di stress e indebolirsi.
  • Carenze nutrizionali: l’ulivo in vaso ha bisogno di una concimazione adeguata, da effettuare in primavera, prima della fioritura. Il concime deve essere liquido e bilanciato, con un buon apporto di azoto, fosforo e potassio.
  • Parassiti animali: l’ulivo in vaso può essere attaccato da diversi insetti nocivi, tra cui: la mosca dell’olivo (un insetto che depone le uova nei frutti, causando il loro disseccamento e la caduta precoce), la cocciniglia (un insetto che si nutre della linfa della pianta, provocando debolezza, ingiallimento e caduta delle foglie), l’afide (un insetto che si nutre della linfa della pianta, provocando deformazioni e appiccicaticcio delle foglie).
  • Malattie fungine: l’ulivo in vaso può essere colpito da diverse malattie causate da funghi, tra cui: l’occhio di pavone (malattia che provoca macchie circolari sulle foglie, che poi cadono e può prevenire con trattamenti a base di rame o zolfo), la rogna dell’olivo (una malattia che provoca bolle sulle foglie e sui frutti, che poi si necrotizzano), la lebbra dell’olivo (provoca macchie scure sulle foglie e sui frutti, che poi si asciugano).

Come curare l’ulivo in vaso malato

Ulivo in vaso come curarlo: la pianta di ulivo deve essere tenuta in un luogo soleggiato, quindi ottimo il terrazzo. Questo possibilmente deve essere rivolto verso sud e al riparo dai venti freddi. Nel caso dell’ulivo in vaso tenuto in casa, durante la stagione fredda è consigliabile posizionare la pianta vicino a un muro o una finestra per darle più calore possibile.

In inverno bisogna fare attenzione alle gelate e per preservare l’ulivo è buona norma spruzzare l’ossicloruro di rame sulle foglie. Questa semplice cura con lo zolfo renderà l’ulivo coperto da una seconda pelle sulle foglie, rendendo così la pianta più resistente al freddo.

Molte delle malattie dell’ulivo in vaso possono essere curare con trattamenti a base di zolfo e rame. Al primo accenno di attacco di uno dei parassiti invece occorre munirsi delle sostanze adatte a contrastare la caduta delle foglie, come ad esempio nel caso della cocciniglia. Questo parassita può essere eliminato da oli minerali o prodotti anticoccidici.

Precauzioni da usare per l’ulivo in vaso

Per curare l’ulivo in vaso malato, bisogna innanzitutto individuare la causa del problema e intervenire tempestivamente con i rimedi più adatti.

In generale, si consiglia di effettuare queste 9 principali azioni di prevenzione e cura:

  1. Monitorare regolarmente lo stato della pianta e dei suoi organi (foglie, fiori, frutti).
  2. Rimuovere le parti danneggiate o infette e smaltirle in modo appropriato.
  3. Utilizzare prodotti fitosanitari specifici per la difesa dell’ulivo, seguendo le dosi e le modalità indicate sulle etichette.
  4. Preferire i prodotti naturali o a basso impatto ambientale, come il rame, lo zolfo, gli oli minerali, il sapone di Marsiglia o l’ortica.
  5. Evitare i trattamenti chimici durante la fioritura e la fruttificazione, per non danneggiare le api e gli altri insetti impollinatori.
  6. Effettuare una potatura regolare della pianta, per favorire la ventilazione e l’illuminazione della chioma.
  7. Mantenere una buona igiene del vaso e del sottovaso, eliminando le foglie cadute e le erbe infestanti.
  8. Concimare la pianta in primavera con un fertilizzante liquido bilanciato.
  9. Irrigare la pianta con regolarità, ma senza eccessi o ristagni idrici.

Ulivo in vaso, se curati producono frutti

ulivo in vaso come curarlo, oliva verde sana

Seguendo questi semplici consigli, potrete curare i vostri ulivi in vaso malati e farli tornare sani e vigorosi. Tra le principali cause di malattia degli ulivi in vaso ci sono le condizioni ambientali sfavorevoli, le carenze nutrizionali, i parassiti animali come la cocciniglia, e le malattie fungine. Per prevenire e curare questi problemi, è importante scegliere una posizione soleggiata e riparata, irrigare con moderazione, concimare in primavera, potare regolarmente, usare prodotti fitosanitari adeguati e mantenere una buona igiene del vaso.

L’ulivo è una pianta resistente e longeva, che con le giuste cure vi regalerà bellezza e frutti per molti anni. Naturalmente gli ulivi in vaso possono produrre dei frutti solo se coltivati e curati nel modo corretto. Ad esempio bisogna scegliere una varietà di ulivo adatta, un vaso adeguato. Poi occorre concimare, irrigare e potare la pianta con regolarità, favorire l’impollinazione, prevenire e combattere i parassiti e le malattie. Infine anche raccogliere le olive al momento giusto. Coltivare e curare piante in casa o in terrazzo, come l’ulivo, è dunque possibile!

LEGGI ANCHE:

Pomodori in casa: come coltivarli

Come ripiantare 10 verdure per averne sempre a disposizione

Come ottenere un orto sul balcone con i sacchi in 4 mosse