x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Come costruire un fondo di emergenza familiare

Come costruire un fondo di emergenza familiare

Un fondo di emergenza familiare è una somma di denaro che si mette da parte per affrontare eventuali imprevisti o situazioni difficili che possono colpire la propria famiglia. Si tratta di un’importante forma di sicurezza finanziaria che può fare la differenza in caso di perdita del lavoro, malattia, incidente, rottura di un elettrodomestico, riparazione dell’auto o qualsiasi altra spesa imprevista e urgente. Vediamo cos’è un fondo di emergenza familiare, perché può servirti specialmente in questi periodi di incertezza economica e come puoi costruirlo e mantenerlo in modo solido.

Perché ti serve un fondo di emergenza familiare

fondo di emergenza, famiglia con due bimbi felice che correre su un ponte

Un fondo di emergenza familiare ti serve per diversi motivi. Se hai qualche remora passa in rassegna mentale le seguenti motivazioni per costruire questo tipo di fondo:

  • Prevenire il debito: se non hai una riserva di denaro a cui attingere in caso di necessità, rischi di dover ricorrere a prestiti, carte di credito o altre forme di indebitamento che comportano interessi e costi aggiuntivi. Questo può peggiorare la tua situazione finanziaria e creare uno stress ulteriore.
  • Mantenere il tenore di vita: se si verifica un calo del reddito o una spesa imprevista, potresti essere costretto a ridurre le tue abitudini di consumo o a rinunciare a qualcosa di importante per la tua famiglia. Avere un fondo di emergenza familiare ti permette invece di mantenere il tuo solito stile di vita senza dover fare sacrifici eccessivi.
  • Avere tranquillità: sapere di avere un fondo di emergenza familiare ti può dare una sensazione di sicurezza e serenità. Con il fondo sai di poter affrontare qualsiasi situazione con maggiore fiducia e controllo. Questo può avere effetti positivi anche sulla tua salute fisica e mentale.

4 passi per costruire il tuo fondo di emergenza familiare

fondo di emergenza familiare, monete che crescono come una pianticella

Per costruire un fondo di emergenza familiare efficace, ci sono alcuni passaggi fondamentali che devi seguire. Presta attenzione al successivo elenco:

  1. Stabilisci l’obiettivo: per prima cosa devi stabilire quanto denaro mettere da parte per il proprio fondo di emergenza familiare. Non esiste una cifra universale, ma dipende dalle proprie esigenze e dal proprio livello di rischio. In generale, si consiglia di avere una riserva pari a 3-6 mesi delle proprie spese essenziali (come affitto o mutuo, bollette, alimentari, assicurazioni, ecc.). Questo dovrebbe essere sufficiente a coprire la maggior parte delle tue emergenze. Tuttavia, se hai una situazione più precaria o incerta (come un lavoro instabile, una salute fragile o una famiglia numerosa), si può optare per una cifra più alta (fino a 12 mesi).
  2. Apri un conto dedicato: il secondo passo è aprire un conto dedicato al proprio fondo di emergenza familiare. Questo conto deve essere separato dal conto corrente o dal conto risparmio che usi per le spese ordinarie. In questo modo, eviti di confondere il denaro del fondo con quello destinato ad altri scopi e limiti la tentazione di usarlo per altro. Il conto dedicato deve essere facilmente accessibile in caso di bisogno, ma allo stesso tempo deve offrire una remunerazione adeguata e una protezione dal rischio. Puoi scegliere tra diverse opzioni, come un conto deposito, un conto vincolato o un conto corrente con interessi.
  3. Risparmia regolarmente: il terzo passaggio è fondamentale! Ti sarà utile risparmiare regolarmente per alimentare il proprio fondo di emergenza familiare. Per farlo, bisogna analizzare le proprie entrate e uscite e stabilire con budget di quanto si può mettere da parte ogni mese. Puoi anche cercare di ridurre le spese superflue o aumentare le entrate con attività extra. L’importante è che tu sia costante e disciplinato nel risparmio, non interrompendo il piano finché non hai raggiunto l’obiettivo prefissato.
  4. Rivedi periodicamente il fondo: infine rivedi periodicamente il tuo fondo di emergenza familiare e adegualo alle nuove esigenze. Infatti, la situazione finanziaria e familiare può cambiare nel tempo e richiedere una revisione del fondo. Ad esempio, se hai un aumento di stipendio, puoi decidere di aumentare il fondo; se hai una spesa imprevista, devi ricostituire il fondo; se si ha un cambiamento di vita (come una nascita, un matrimonio o un divorzio), il fondo va adeguato alla nuova situazione.

Fondo di emergenza: per tirare le somme

Un fondo di emergenza familiare è una somma di denaro che metti da parte per affrontare eventuali imprevisti o situazioni difficili che possono colpire la tua famiglia. Può prevenire il debito, assicurare lo stesso tenore di vita e portare ad avere tranquillità. Per costruire un fondo di emergenza familiare, devi stabilire l’obiettivo, aprire un conto dedicato (potresti avvalerti anche di un fondo patrimoniale da stipulare con un notaio), risparmiare regolarmente e rivedere periodicamente lo stesso. In questo modo, potrai essere pronto ad affrontare qualsiasi situazione con maggiore fiducia e controllo, indipendentemente se la tua famiglia sia piccola o grande. In conclusione il fondo di emergenza familiare può correre a farti stare bene, specialmente se hai una buona relazione con i tuoi cari! Sii previdente e apri un conto dedicato che pensa al futuro della tua famiglia.

LEGGI ANCHE:

Bonus per le famiglie: tutte le novità per il 2023

Investire nel mattone: i consigli su dove comprare casa

Argomenti