x

x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Starnuto inverso cane: cosa fare?

Starnuto inverso cane: cosa fare?

Se il tuo cane emette dei rumori strani e sembra soffocare, potrebbe trattarsi di uno starnuto inverso, un fenomeno comune ma spesso spaventoso per i proprietari. In questo articolo, spiegheremo cos’è lo starnuto inverso, quali sono le sue cause, come riconoscerlo e come gestirlo.

Cos’è lo starnuto inverso

Lo starnuto inverso, o respirazione parossistica, è un riflesso involontario che consiste in un’inspirazione forzata e rumorosa attraverso il naso. A differenza dello starnuto normale, in cui il cane espelle l’aria dalla cavità nasale, nello starnuto inverso il cane aspira l’aria con forza, creando un suono simile a un rantolo o a un singhiozzo.

Lo starnuto inverso si verifica quando il palato molle, la parte posteriore del palato che aiuta il cane a deglutire, respirare e vocalizzare, si irrita e provoca uno spasmo del muscolo che lo controlla. Questo spasmo restringe la trachea, il tubo che porta l’aria ai polmoni, e rende difficile la respirazione.

Lo starnuto inverso di solito dura pochi secondi, ma può ripetersi più volte in un breve lasso di tempo. Il cane appare ansioso e tende il collo e il petto per cercare di respirare meglio. Alcuni cani possono anche sbadigliare, leccarsi il naso o deglutire.

Lo starnuto inverso non è una malattia, ma un sintomo di un’irritazione del palato molle. Di solito non è grave e non richiede un intervento veterinario, a meno che non sia frequente, prolungato o accompagnato da altri segni di malessere.

Quali sono le cause dello starnuto inverso

Le cause che possono scatenare lo starnuto inverso nel cane sono diverse e spesso non identificabili con certezza. Tra le più comuni ci sono:

  • Odori forti, come profumi, deodoranti, prodotti per la pulizia o fumo di sigaretta, che possono irritare le vie respiratorie.
  • Polvere, pollini, acari o altri allergeni, che possono provocare una reazione infiammatoria del palato molle.
  • Collare troppo stretto, che può comprimere la trachea e causare un riflesso di tosse o di starnuto inverso.
  • Eccitazione, stress o ansia, che possono aumentare la frequenza respiratoria e la sensibilità del palato molle.
  • Sbalzi di temperatura, che possono alterare la funzione del palato molle e causare uno spasmo.
  • Corpi estranei, come fili d’erba, semi o frammenti di cibo, che possono rimanere incastrati nel naso o nella gola e stimolare il riflesso di starnuto inverso.
  • Patologie più gravi, come infezioni, tumori, anomalie anatomiche o problemi neurologici, che possono interessare il palato molle, la trachea o il cervello e causare starnuti inversi persistenti o dolorosi.
starnuto inverso cane, cane che ingerisce filo d'erba

Come riconoscere lo starnuto inverso

Lo starnuto inverso si distingue dallo starnuto normale e dalla tosse per il tipo di rumore e di movimento che il cane fa. Lo starnuto normale è un’espulsione di aria dal naso, accompagnata da un suono acuto e secco. La tosse è un’espulsione di aria dalla bocca, accompagnata da un suono rauco e profondo. Lo starnuto inverso è un’inspirazione di aria dal naso, accompagnata da un suono stridulo e continuo.

Per riconoscere lo starnuto inverso, puoi osservare il comportamento del cane e ascoltare il rumore che fa. Di solito, il cane si ferma, alza la testa, stende il collo, apre la bocca e inspira ripetutamente e velocemente dal naso, facendo un suono simile a un singhiozzo o a un rantolo. Il cane può anche sbadigliare, leccarsi il naso o deglutire.

Se hai dei dubbi, puoi fare un video del tuo cane mentre fa lo starnuto inverso e mostrarlo al tuo veterinario, che potrà confermarti la diagnosi e escludere altre cause più gravi.

Come gestire lo starnuto inverso

Nella maggior parte dei casi, lo starnuto inverso si risolve da solo e non richiede un trattamento specifico. Tuttavia, ci sono alcune cose che puoi fare per aiutare il tuo cane a sentirsi meglio e a prevenire gli episodi futuri. Ecco alcuni consigli:

  • Mantieni la calma e rassicura il tuo cane con parole dolci e carezze leggere. Non urlare, non agitarti e non colpire il tuo cane, perché potresti peggiorare la situazione e causargli ulteriore stress e disagio.
  • Massaggia delicatamente la gola del tuo cane per aiutarlo a rilassare il muscolo del palato molle e a interrompere lo spasmo. Puoi anche chiudergli il naso per un secondo per stimolarlo a deglutire e a schiarirsi la gola.
  • Offri al tuo cane dell’acqua fresca e pulita per idratarlo e per alleviare l’irritazione del palato molle. Puoi anche spruzzargli un po’ d’acqua sul naso per favorire lo starnuto normale e l’espulsione di eventuali corpi estranei.
  • Evita le cause che possono provocare lo starnuto inverso, come gli odori forti, la polvere, il fumo, il collare troppo stretto, lo stress o l’eccitazione eccessiva. Mantieni pulito e arieggiato l’ambiente in cui vive il tuo cane e usa un collare morbido e regolabile.
  • Porta il tuo cane dal veterinario se lo starnuto inverso è frequente, prolungato, doloroso o associato ad altri sintomi, come tosse, difficoltà respiratoria, perdita di appetito, perdita di peso o apatia. Il veterinario potrà eseguire degli esami approfonditi per individuare la causa dello starnuto inverso e prescriverti la terapia più adeguata.

In conclusione, lo starnuto inverso è un fenomeno comune ma spesso spaventoso per i proprietari di cani. Si tratta di un riflesso involontario che non ha nulla di grave, ma che può essere il segnale di un’irritazione o di una patologia del palato molle. Per questo, è importante riconoscerlo, gestirlo e prevenirlo, con l’aiuto del veterinario se necessario.

LEGGI ANCHE:

Cane anziano: beve molto?

Gatti che litigano: come gestire la situazione

Punture di pulci: rimedi efficaci

Argomenti